martedì 31 maggio 2011

Distribuzione delle conoscenze

Finalmente ogni cittadino potrà verificare le fonti di inquinamento del proprio quartiere, grazie alle mappe interattive dell'agenzia europea dell'ambiente.



Per la prima volta i cittadini europei avremo la possibilità di localizzare le principali fonti di inquinamento distribuite sul nostro territorio: la Commissione Europea e l’Agenzia europea per l’ambiente hanno messo online 32 mappe interattive, sulle quali è possibile effettuare ricerche mirate, per esempio identificando le aree a maggior concentrazione di ossidi di azoto e particolato sottile (Pm10 e Pm 2,5).

32 mappe che permettono di vedere a scala ridotta, 5 Km per 5 Km, la presenza delle diverse fonti di inquinamento, con particolare dettaglio rivolto a ossidi di azoto (NOX), ossidi di zolfo (SOX), monossido di carbonio (CO), ammoniaca (NH3) e particolato (PM10).