martedì 31 gennaio 2012

Land grabbing /2

Torniamo sul fenomeno "land grabbing", l'accaparramento di terre altrui per scopi non sempre condivisibili..

Su Ecoblog.it abbiamo trovato un post interessante in merito:

La Terra a chi la lavora! Terra Nuova e Crocevia contro il land grabbing



Abbiamo approfondito la lettura sul sito di Terranuova e imparato che...

"In Italia, constata Crocevia, il suo accesso attraverso il mercato fondiario non favorisce la creazione di nuove attività agricole. La vicinanza ai centri urbani favorisce la speculazione edilizia e il radicamento nell’economia legale di capitali di origine illegale o, comunque, non d’origine agricola. Oltre 700.000 piccole aziende sono sparite nell’arco di un decennio e il 30% dei terreni fertili sono in mano all’1% delle aziende. La nostra capacità produttiva è stata erosa. Eppure la conduzione da parte dei coltivatori diretti resta dominante."

"Chi ruba la terra, o consente che ciò accada, ruba il nostro futuro."