giovedì 10 ottobre 2013

Un fiume inghiottito dal suo alveo..

Siamo a Nimis, Friuli Venezia Giulia, la notizia è interessante e preoccupante per l'economia locale, l'acqua del Fiume Comappo... è sparita!!

Dal Messaggero Veneto:

"Il Cornappo è sparito, inghiottito dalle viscere della terra! Un grido d’allarme lanciato, per primo, da un gruppo di vendemmiatori, neppure preso sul serio all’inizio; un allarme poi arrivato nella serata di martedì al sindaco Walter Tosolini. La notizia ha gettato la comunità di Nimis nello stupore perché un fenomeno del genere non si era mai verificato. Stupore e preoccupazione corali, considerando i danni all’ambiente e anche alle attività economiche derivanti dalla mancanza d’acqua.
Ad accorgersi di quanto accaduto sono state, appunto, alcune persone che stavano lavorando nei vigneti a pochi metri da dove l’acqua è sparita, a Torlano di Sotto. Sconvolto il sindaco, tant’è che nella notte tra martedì e ieri più volte è andato a controllare il Cornappo. E non si è limitato a guardare, tanto che già martedì sera ha immediatamente allertato la Protezione civile a Palmanova e ieri ha scritto alla Regione, al Servizio difesa del suolo e risorse idriche."

Il termine inghiottito va d'accordo con carsismo, e a vedere dalle rocce in fotografia... l'ipotesi potrebbe non essere tanto errata.

I fenomeni carsici sono sempre esistiti e la loro storia ha tempi estremamente lunghi, purtroppo invece la memoria dell'uomo si ferma a qualche secolo addietro quando va bene.. Stavolta le due storie sembrano essersi incrociate, purtroppo.., viste le attività produttive posizionate a valle dell'inghiottitoio e bisognose di acqua!

In verde i Calcari, in giallo Complessi Flyschoidi